fbpx

ARTICOLI POPOLARI

MAKE YOUR TRAVEL E LA QUARANTENA

Make Your Travel e la quarantena- cosa succederà?

È inutile girarci attorno, in questo periodo di quarantena avremmo guardato almeno una ventina di
film!
No?
Beh, noi si, e una frase ci ha colpito molto: “Improvvisare, adattarsi, raggiungere lo scopo!”, così
recita Clint Eastwood nel film “Gunny”.
Se ci pensate è cosi, no? L’uomo è nato per adattarsi!
Non è alzarsi e ripartire, la prima azione che facciamo ogni giorno quando ci svegliamo?
E allora facciamolo, chi in piccolo, chi in grande, chiunque secondo le proprie possibilità si adatti e
raggiunga il suo scopo!
Ma tutto questo non può esistere senza un’analisi, per questo abbiamo deciso di sentire il parere
degli esperti del settore turistico.
Lo abbiamo fatto per farci venire delle idee, confrontarci e soprattutto rialzarci!
Nei prossimi giorni leggerete interviste di esperti del settore turistico, amanti dei viaggi, e host di
esperienze!


Ma qual è il parere di Make Your Travel su questo periodo e sulla nostra ripresa?
Il fare pessimistico sicuramente non ci appartiene, ma quello realista sì.
Sicuramente nel settore turistico la ripresa andrà a rilento rispetto agli altri settori.
Ma voi immaginate un mondo senza viaggi? Noi no.
Sicuramente torneremo a viaggiare, a scambiarci idee, abbracci, sorrisi, ed è questa la cosa che
aspettiamo con ansia.
Questa quarantena ha cambiato tutti noi ed il nostro modo di essere, ci ha resi più consapevoli
dell’importanza delle piccole cose, della condivisione.
Ci ha dato la possibilità di passare più tempo in casa, in famiglia, a riscoprire le vecchie emozioni.
Abbiamo fatto anche tanta esperienza sicuramente!
Qualcuno si sarà cimentato nella preparazione della focaccia, chi in quella della pizza e chi ha
preferito un dolce.
Fatto sta che tutti hanno deciso di fare qualcosa, di mettersi ai fornelli e di provare questa nuova
esperienza con i propri famigliari. Questo dovrebbe farci riflettere.
Il modo di tornare a viaggiare, secondo noi di Make Your Travel, deve partire proprio da qui, dalla
condivisione di emozioni e di esperienze.
Piccole esperienze come un giro a cavallo con il proprio congiunto, ad esempio.
Oppure regalare alla propria mamma un bel corso di ceramica, visto che cucinando le avete rotto
quel piatto che tanto le piaceva.

Insomma, il settore del turismo deve prendere quanto di più positivo da questa quarantena, ovvero
riscoprire emozioni che ormai tralasciamo!
Vivere esperienze per tornare ad emozionarci.
Che ne pensate? Ditecelo nei commenti!
E se volete raccontarci la vostra esperienza, siamo qui, pronti ad ascoltarvi!


Raccontaci la tua esperienza, Clicca qui e scrivi semplicemente “sono interessato”, al resto provvederemo noi!

    Leave Your Comment

    Your email address will not be published.*